Copiare un’app costituisce violazione del diritto d’autore su banca dati

La Corte d’Appello di Milano, con una recente sentenza, ha condannato Facebook per violazione del diritto d’autore su banca dati rappresentata dall’app “Faround”, nonché per aver commesso atti di concorrenza sleale in danno di Business Competence, software house milanese a cui si deve lo sviluppo dell’app in questione.

Leggi tutti i dettagli sul nostro articolo qui