blocchi siti

Il blocco di siti web e il diritto alla libertà di espressione

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo con la sentenza del 23 giugno scorso ha dichiarato illegittimi alcuni provvedimenti dell’Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni russa “Roskomnadzor” (letteralmente,  “Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa”) che avevano imposto il blocco di diversi siti web, poiché ritenuti in violazione dell’articolo 10 (libertà di espressione) e dell’articolo 13 (diritto a un rimedio effettivo) della Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Leggi il nostro articolo